Il Mare International Bookshop

Carrello

Il tuo carrello è vuoto

facebook
Facciamo amicizia?

Chi Siamo


Punto di riferimento unico e luogo di “approdo” per tutti gli amanti della nautica da diporto e da competizione, per i patiti dell'esplorazione sottomarina, in apnea e con le bombole, per i ricercatori di storie e di notizie riguardanti la cultura del mare in tutti i suoi aspetti. Trentamila titoli in tutte le lingue, oltre alle carte nautiche di tutto il mondo ed un vero e proprio Emporio del mare dove si trova di tutto. La libreria di mare “più fornita del mondo” secondo il direttore del museo navale di Barcellona, Hidalgo. Folco Quilici, il nostro scrittore di mare più prestigioso, è il suo padrino.

 


Virtual tour della Libreria nella nuova sede di via del Vantaggio, 19


 

Breve storia della Libreria

È l’ottobre del 1975. Al numero 103 di Piazza Farnese, uno dei gioielli della Roma rinascimentale tra il Tevere e Piazza Navona, apre i battenti, prima in Italia, la Libreria Internazionale Il Mare, che per i romani è e sarà sempre più semplicemente la “Libreria del Mare”.

Si mette in moto un meccanismo culturale nuovo. Nonostante la capitale vivesse all’epoca momenti di battaglie politiche durissime che di lì a poco sarebbero degenerati negli “anni di piombo”, appena due anni di rodaggio nel locale di piazza Farnese (18 mq, poco più del quadrato di una grande barca), bastano a far decidere di trasferire la libreria in un locale più grande, in via di Ripetta 22, nel cortile di un palazzo del ‘700 a due passi da piazza del Popolo.

Il 12 ottobre 1989 la libreria compie la sua terza migrazione. Si sposta però di pochi metri, da via di Ripetta 22, dove ha festeggiato la serata d'addio con Bernard Moitessier, a via del Vantaggio 19. In quell’occasione il grande navigatore francese ha lasciato un ricordo indelebile: un disegno e un piccolo racconto sulla Libreria Il Mare paragonata alla grotta di Alì Babà. Seguirà nella nuova sede una mostra di fotografie subacquee di Luca Sonnino Sorrisio. La presentazione successivamente, del libro di Stanislao Nievo “La balena azzurra” è l'occasione per vedere insieme a presentare il volume Folco Quilici e Fulco Pratesi. Come dimenticare il trentennale della Libreria in Via di Ripetta 239 con il dibattito sugli scrittori di mare che ha visto la partecipazione di Björn Larsson (autore di numerosi volumi per i tipi della casa editrice Iperborea tra cui la “La vera storia del pirata Long John Silver”) e quella non meno autorevole di Predrag Matvejevic (autore tra l’altro del volume “Breviario Mediterraneo”)

La libreria ha sede attualmente in via del vantaggio, 19 a pochi metri da via di Ripetta. Nei nuovi locali, rinnovati e ristrutturati con grande cura, Marco Firrao è riuscito a conservare l'atmosfera intensa della prima libreria con tutto il suo archivio storico unico ed esclusivo, esaltando la storia di questa attività e allo stesso tempo adeguandola ai nuovi standard e alle nuove esigenze tecnologiche e commerciali.


La Libreria Internazionale Il Mare

La libreria è il punto di riferimento di chi ha il mare al centro dei propri interessi culturali. Folco Quilici, il nostro scrittore di mare più prestigioso, è il suo padrino. Il direttore del museo navale di Barcellona, Hidalgo, l’ha definita come la libreria di Mare “più fornita del mondo”.Ed in effetti la Libreria Internazionale Il Mare, nel corso dei suoi trentacinque anni di attività, è diventata un punto di riferimento unico per la capitale d'Italia. Luogo di “approdo” per tutti gli amanti della nautica da diporto e da competizione, per i patiti dell'esplorazione sottomarina, in apnea e con le bombole, per i ricercatori di storie e di notizie riguardanti la cultura del mare, in tutti i suoi aspetti, anche a volte e a torto considerati minori come la cucina, il folclore, la tradizione marinara. Nella Libreria trovate esperti di mare che possono consigliarvi libri riguardanti qualsiasi argomento marinaro, ma non ci si ferma a questo. Noi della Libreria Il Mare siamo da sempre ambientalisti e ci battiamo per la difesa del mare con tutte le forze. Per primi abbiamo adottato le buste di carta in sostituzione di quelle di plastica, che costavano e costano un decimo, ma che procurano un inquinamento devastante a danno soprattutto dei delfini e di altri animali marini.Dalla Libreria Internazionale il Mare sono passati personaggi importanti, alcuni veri miti per chi ama il mare, sia per parlare di mare, sia per presentare libri di altri, sia per firmare copie dei propri, sia per dibattere temi come la fotografia subacquea o l'archeologia sottomarina. Una lista anche qui interminabile: innumerevoli le visite e le presentazioni di Ninì Cafiero, gli incontri con Folco Quilici e con Fulco Pratesi, di Piero e Alberto Angela, ma anche le sorprese con personaggi insospettati e apparentemente non legati al mare come Ruggero Orlando o Jas Gawronski. Alla Libreria si affacciano navigatori di fama, come Giovanni Soldini e Pasquale De Gregorio, o i documentaristi e registi subacquei italiani come Luciano Bolzoni, Gianfranco Bernabei e Andrea Cochetti per presentare i loro lavori. Presentazioni di libri, organizzazione di eventi, incontri dibattiti, corsi di navigazione e di meteorologia, hanno visto la partecipazione di tanti personaggi noti e meno noti, ma tutti uniti dall’identico interesse: l’amore per il mare. Da Hugo Pratt a Jacques Mayol, da Massimo D’Alema a Giuliano Ferrara, da Roberto Maroni a Giovanni Malagò, da Luca Montezemolo a Vincenzo Zaccagnino, da Adriano Pappalardo a Francesco De Gregori, da Pino Daniele al compianto Lucio Battisti, da Carlo Marincovic a Simona Casalini, da Luigi Ferraro a Raimondo Bucher. E ancora Ninì Cafiero, Ramon Bravo, Maurizio Brancato, Enzo Maiorca, Luca Marini, Ida Castiglione, Dario Fo, Giannantonio Stella, Sergio Frau, Marilena Maffei, Alberto Romeo, Paolo Brogi e tanti tantissimi altri che sarebbe troppo lungo citare e impossibile ricordare tutti. Ognuno a suo modo ha contribuito alla crescita della Libreria Internazionale Il Mare.


Non solo libri

Un passo alla volta la Libreria, grazie all’attenta ricerca di Marco Firrao, che la dirige da numerosi anni, è diventata un vero e proprio Emporio del mare dove si trova di tutto, o meglio dove si trovano le cose che veramente servono: dalle famose fotografie di Beken ai Gps, dai Cd-Rom di cartografia nautica agli orologi Casio e Sunto, dal piccolo gadget sui pirati al mappamondo, dal faro in legno di tre centimetri al binocolo per la visione notturna, dalle bussole allo strumento elettronico Cercastelle. E poi squadrette, compassi, portolani, poster, quadri: un grande emporio ma senza dimenticare che la Libreria Internazionale Il Mare è soprattutto trentamila titoli in tutte le lingue, oltre alle carte nautiche di tutto il mondo.

Trentacinque anni di attività sono un importante pezzo di storia. Se si dovessero elencare tutte le manifestazioni che Il Mare ha organizzato, non solo a Roma, ma anche in quasi tutte le più importanti città d'Italia bisognerebbe pubblicare un lungo, interminabile elenco. Perciò accontentiamoci di ricordare gli avvenimenti più interessanti. E soprattutto quelli che hanno aperto la strada a nuove tendenze, nuovi stili di vita e ad un nuovo modo di concepire il mare non più luogo di predazione ed accaparramento di risorse ma spazio in cui poter osservare, studiare e ricercare la diversità biologica e dove esercitare il diritto-dovere di proteggere l'ambiente.


Il Mare.com la prima libreria sul web

Il Mare è stata la prima libreria ad organizzarsi con un personal computer e ad elaborare un sito internet: www.ilmare.com, grazie al lavoro e alla passione di Marco Firrao. Più di 35.000 gli articoli presenti nel suo negozio online.


La fondatrice: Giulia D’Angelo

Fondatrice della libreria è Giulia D’Angelo. Giornalista, fotografa e sub esperta. Da sempre scrive libri e articoli che spaziano dall'archeologia alla malacologia, all’attività subacquea. Citiamo qui solo i più importanti.

Nel ‘78, per i tipi dei Fabbri Editore con Stefano Gargiullo, pubblicò la “Guida alle conchiglie del Mediterraneo”: il volume fu presentato da Renato Nicolini nell'aula magna dell'Istituto di Zoologia dell'Università La Sapienza. Nel 1980 viene pubblicato “Anfore e ancore sommerse”, il volume, scritto da Giulia D’Angelo, pubblicato da Nistri Lischi e ora ripubblicato per i tipi di Magenes e si continua con mostre e incontri. Giulia D’Angelo ha condotto inoltre la trasmissione radiofonica “Onda verde mare”


Marco Firrao

Cuore, anima e cervello della Libreria Il Mare, dove lavora fin dal 1977. La sua conoscenza del mare è vasta e profonda. Sub espertissimo, partecipa fin da bambino ad esperimenti e test innovativi sulle potenzialità umane sott’acqua. E’ nel team di Mayol durante il record dei 105 mt. All’età di 10 anni è già un gran conoscitore del Mar Rosso e di tutti i pesci tropicali della zona.  Anche l’attività di velista e skipper comincia prestissimo consentendogli di accumulare una grande esperienza e competenza sulla navigazione in tutti i suoi aspetti. Conosce i più grandi velisti dei nostri tempi, naviga su derive e catamarani, fotografa mari e fondali di tante parti del mondo. La sua grande competenza è evidente nell’organizzazione e nella gestione della Libreria dove riversa grandi energie e tutto il suo spirito innovatore. Negli anni infatti ha trasformato Il Mare da piccolo negozio di libri in un vero e proprio concept store impregnato di tutte le suggestioni ed emozioni legate alla cultura del mare e dove lo shopping diventa una vera immersione nell’avventura.

Ha realizzato il più completo catalogo di libri di mare mai esistito e di cui nel tempo si sono pubblicati diversi aggiornamenti. Ha organizzato e tutt’ora organizza presentazioni di libri, convegni, dibattiti, corsi, eventi dedicati al mare ed ai suoi personaggi più importanti: Bernard Moitissier, Soldini, Bjon Larsoon, …. Fra gli eventi più importanti: Libridimare, la mostra della Nautica a Viareggio e Amordimare (Festa Internazionale del Mare) a Piazza del Popolo. Collabora con grandi aziende per la identificazione di location pubblicitari e cinematografiche di mare. Anima l’associazione, da lui fortemente voluta, Amordimare, edita libri di mare, e la rivista il Mare Magazine. Ha partecipato a numerose trasmissioni televisive come esperto di navigazione ed attività subacquea.

 

Grazie a lui la Libreria Il Mare è da sempre un punto di riferimento importantissimo ed insostituibile per chi si occupa e vuole sapere tutto sul mare e, se avete la fortuna di incontrarlo in Libreria, lasciatevi guidare fra i suoi scaffali e le vetrine alla scoperta di questo mondo ricco e affascinante.


Il Mare – Casa Editrice

Il Mare non ha tregua nell'inventare manifestazioni e rassegne. Fino a diventare editore in proprio. Il primo libro editato è quello di Silverio Corvisieri “All'isola di Ponza”, con prefazione di Sandro Pertini che è presentato nel giugno ‘85 da Jas Gawronski e Renato Nicolini.

Il Mare edita inoltre il primo “Catalogo dei Libri del Mare”, quale supplemento della rivista “Mondo Sommerso” con direttore Antonio Soccol, un’iniziativa unica nel suo genere in Italia. È il solo modo per avere la massima informazione sull'argomento. Da allora ad oggi i cataloghi pubblicati sono stati più di dieci e gli articoli riportati oggi in internet nel sito www.ilmare.com hanno raggiunto la ragguardevole cifra di 35.000. Un record invidiabile. Erano già moltissimi i titoli in catalogo quando il comandante Jacques Cousteau, un giorno di passaggio a Roma e in visita alla Libreria ha esclamato: “È’ bello che ci sia a Roma un posto così per tutti gli amanti del mare, che anche qui sono tanti”.  La casa editrice Il Mare prosegue con la pubblicazione di altri volumi tra cui “L’Isola bifronte” di Fabrizio Carbone e i portolani disegnati da Roberto Neglia nella collana “Andar per isole”. Vengono pubblicati gli atti del II Convegno Internazionale di Archeologia Subacquea del Mediterraneo, che Giulia D’Angelo organizza ogni anno alle isole Egadi, nel volume “Dalla battaglia delle Egadi per un’archeologia del Mediterraneo”. Si susseguono le mostre, come quella sull’Antartide di Marcello Manzoni, con musiche composte apposta per l'occasione da Eugenio Gatta; o l’altra sul parco marino di Miramare in collaborazione con il WWF.  Nel 1988 la libreria organizza a Napoli il salone-mostra internazionale dei libri, video ed editoria sul mare in occasione della prima Biennale del Mare, ,

Nel Novembre del 1994 organizza a Palermo la mostra dell’editoria italiana “Libridimare” in collaborazione con Angela Padellaro del Ministero dei Beni Culturali. Negli anni a seguire, dopo Palermo, “Libridimare”, , prende il largo sulla nave "Bannock" e se ne va navigando per il Tirreno e l’Adriatico.  La mostra, in seguito, si trasforma in “Librid’amare” e naviga fino in Croazia e Montenegro con la nave scuola della Guardia di Finanza "Giorgio Cini", sulla quale, corsi e ricorsi storici, Lucio Messina e Raffaele Pallotta avevano consegnato a Ustica il Tridente d’oro a Giulia D’Angelo.

Libri come “Moana. La crociera d'altura” di Franco Malingri e Mario Devetag, “Il grande oceano di Capitan Cook” di Paolo Orsina, “Archeologia subacquea” di Claudio Moccheggiani Carpano, “Buceando entre tiburones” di Ramon Bravo (esperto subacqueo e operatore per le riprese sub, dei film di 007) e tanti altri, italiani e stranieri sono l’occasione per incontri e discussioni tra esperti e appassionati.

Ultimo nato in casa Il Mare è la Piccola Antologia di Vittorio G. Rossi di Decio Lucano del 2013. Dedicato al famoso giornalista di viaggi e di mare e con un inserto speciale sull'impresa eroica degli RD36 e 37 della Guardia di Finanza durante la II guerra mondiale.


La rivista: Il Mare magazine

Nel 1987 nasce, edito dalla Libreria,  il mensile “Il Mare” su iniziativa di Maurizio Bizziccari, che lo dirige. Nello stesso anno viene lanciata, in collaborazione con il giovanissimo Paolo Barone, la prima mostra-concorso di fotobiologia marina. Il tema è sui “nudibranchi”, piccoli organismi viventi dalle forme e dai colori fantastici. L’anno successivo la seconda mostra-concorso è sui celenterati.


 

L'Associazione Amordimare

Una manifestazione molto importante che vide nel 1996 la partecipazione di duecentomila persone fu “Amordimare” una Festa Internazionale del Mare organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Il Mare (dentro la Libreria è nata ed ha tutt’oggi sede anche questa Associazione), con il Comune di Roma e numerosi Ministeri, si è svolta per tre anni tra Piazza del Popolo e il Pincio. Durante i 18 giorni della Festa la città di Roma, molti hanno scoperto di vivere in una città bagnata dal Mare. Ostia, infatti, non è una cittadina vicino Roma, ma un quartiere della capitale (come Trastevere o Montesacro), e i cittadini romani si sono riappropriati del mare in tutti i modi: dalla musica al cinema, dai libri al ballo in piazza, dalle fotografie al modellismo, dai cd-rom ai dvd e da internet ai dibattiti con i ministri.


La nuova setimana delle Egadi

Noi de Il Mare abbiamo le Egadi nel cuore, e stiamo lavorando in collaborazione con la Soprintendenza del mare della Regione Sicilia all’organizzazione de La Nuova Settimana delle Egadi, una iniziativa culturale dedicata al ricco patrimonio culturale di queste isole. Gli argomenti trattati spaziano dall’ambito naturalistico a quello storico e artistico.  La Nuova Settimana delle Egadi ha in progetto di trasformarsi in una tradizione territoriale di grande impatto emotivo e di alto valore culturale, per affrontare ambiziose sfide quali la richiesta di riconoscimento dello stabilimento Florio (o della Tonnara) come Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Quest’anno la settimana delle Egadi si è tenuta a Favignana dal 5 al 7 Ottobre 2013 con un ricco programma di conferenze, visite guidate, mostre di libri e degustazioni di cucina locale.

 



-
-
.
-