Campioni di vela

alto Tirreno

Campioni di vela

alto Tirreno

Bianchi Gianni


  • Disponibile in 7 giorni
  • Possibilità di reso entro 10 giorni lavorativi
  • Transazione sicura con carta di credito, Paypal o bonifico bancario
  • Spedizione tracciata con SDA

€ 45,00
Passando dagli eroi del cielo e del mare della seconda guerra mondiale, fino ad arrivare ai campioni della vela che hanno segnato la nostra epoca. A ripercorrere le gesta dei velisti nostrani, che a partire dagli anni sessanta hanno lasciato il segno nelle acque dei mari di tutto il pianeta, è Gianni Bianchi, scrittore apuano già autore di racconti su aviatori e marinai che hanno fatto la storia del nostro Paese. Una terra la nostra "che ha sempre espresso velisti di livello eccezionale, sottolinea l'autore del libro, basti pensare a quando il glorioso Club carrarese ospitava una delle flotte più prestigiose della classe star". Numerosi i velisti citati da Bianchi nel suo ultimo libro, a partire da quando a Marina di Carrara si disputavano manifestazione di livello nazionale ed internazionale. Tra i periodi d'oro gli anni '70 e '80, "per merito di dirigenti come Sergio e Pierantonio Santella, Guglielmo Vatteroni e l'istruttore velico Angelo Ghirlanda, racconta Bianchi, che hanno contribuito a rendere il club un punto di riferimento internazionale, sia per l'organizzazione di regate che per le vittorie in tutti i continenti". Manfredini, Pregliasco, Santella, Chieffi, Boggi e Vatteroni, sono alcuni dei nomi più famosi, quando nelle classifiche i velisti del Club nautico erano sempre tra i primi, grazie alle vittorie di categoria ottenute ai campionati italiani, agli europei e ai mondiali. "Altrettanto eccellenti anche i risultati della vela d'altura, ricorda lo scrittore, a partire da Angelo Ghirlanda, primo italiano a gareggiare nel 1959 al Fastnet e la Mar de Plata a Rio de Janeiro, in Brasile. Tra le barche che hanno lasciato il segno, ci sono il Dida, Levantades e Sogno bagnato". Un capitolo del libro, la cui presentazione ha dovuto attendere l'attenuazione dell'emergenza Covid, è dedicato alla Coppa America e a Paolo Bottari, Andrea Madaffari e Tommaso Chieffi. "Oggi l'onere di conservare il blasone internazionale del movimento velico, conclude Bianchi, è affidato agli equipaggi di Andrea Simonelli, Alberto Franchi e di Andrea Rossi, vincitore dell'ultima edizione degli Europei a Palma di Maiorca" di Stefano Guidoni.
Ean / Isbn
978880000763
Pagine
592
Data pubblicazione
10/06/2021